L’orizzonte Storto (di S.C.)

Oh uomo, 

I tuoi occhi forse ti ingannano quando mi scruti?

Io che tanto ispirai poeti e pittori, paio a te sì indegno di considerazione?

Vedo uccellini cantar sgomenti, per l’aver perso il giusto verso del loro andare,

Alberi sento saldar fortemente le radici al suolo, per paura di cadere…

Dimmi, oh uomo, se tu come la torre di Pisa non pendi, 

Perché da dietro l’obbiettivo così mi sospendi?

Scrutami ora e mi vedrai sospirare. 

Tu a me un senso non sai dare!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...